Contattaci! +39 3348030905|info@agoramorelli.it

Scegliere il menù adatto a ogni evento

//Scegliere il menù adatto a ogni evento

Scegliere il menù adatto a ogni evento

Quando si partecipa a un evento, seppur ben organizzato, capita però che sia trascurato il cibo. La scelta del menù è invece un aspetto molto importante e da non tralasciare. Che si tratti di una festa privata, o di un meeting aziendale, sarà intorno ad un tavolo che gli ospiti si riuniranno, e la convivialità aiuterà a stringere rapporti, o a rinnovare l’aria di festa.

Ma partiamo dal principio. Il termine menu o menù (in italiano si può dire in entrambi i modi) nasce in Francia nel 1761 e deriva dalla parola menù che significa minuto, particolareggiato. La stessa traduzione del termine fa capire come stilare un menù sia un lavoro fatto di minuzie e di dettagli che s’incastrano perfettamente.

Esistono, però,  alcune regole di base che bisogna sempre tenere bene in mente:

  • Il budget: il cibo ha un costo, capire quanto si può spendere ci indirizzerà già su quali tipi di cibi e servizi scegliere e quali invece escludere.
  • Il tipo di evento che andiamo a organizzare: se si tratta di una festa per bambini, andremo su piatti semplici. Per un party elegante, punteremo su portate più raffinate. Per un evento aziendale sceglieremo pietanze leggere e saporite.
  • Stagione e orario: i piatti invernali sono più sostanziosi e corposi, in estate si ha più voglia di leggerezza. L’orario è importantissimo perché una cosa è un menù per un aperitivo rinforzato, un altro ancora per una cena di più portate, diversa sarà l’impostazione per un light -lunch.
  • Stile del servizio: preferiamo un buffet o un placé?  Fate queste considerazioni e valutate la comodità e la praticità per i vostri ospiti; tagliare in piedi un pezzo di carne può diventare complesso!
  • Create sempre un menù gluteen free e uno vegetariano/ light: anche se non espressamente richiesto dal nostro cliente, considerate sempre anche portate più leggere e adatte ai celiaci. Un menù vario ci permette di non scontentare nessuno.
  • Se si tratta di un buffet non servito: apponete cartellini che descrivano le pietanze in modo che ogni ospite sa cosa sta mangiando, e potrà scegliere senza problemi.
  • Mise en place: stoviglie, tovaglie, bicchieri, tutto deve essere scelto in maniera accurata, in linea con quello che stiamo creando, ma anche personalizzandolo, se l’occasione lo richiede.
  • Non dimenticate il vino: scegliete sempre due /tre tipi di vini bianchi e rossi da abbinare alle pietanze proposte. Accogliete sempre al loro arrivo i vostri ospiti con un flûte di spumante italiano doc e qualche tartina, di qualsiasi evento si tratti. Sarà comunque un piacevole benvenuto, e i vostri ospiti si sentiranno subito coccolati.
2018-10-23T13:32:16+00:00